Flash news


LA SLOVACCHIA CERCA DI ATTIRARE UN ALTRO PRODUTTORE DI AUTOMOBILI

LA SLOVACCHIA CERCA DI ATTIRARE UN ALTRO PRODUTTORE DI AUTOMOBILI


05/08/2015 Continua la rapida preparazione del parco di investimento strategico.

Il governo slovacco sta intensificando la sua lotta per un altro produttore di auto che è stato riferito stia progettando di costruire un nuovo impianto per la produzione del marchio in Europa centrale e si augura che la preparazione del terreno vicino a Nitra per i potenziali grandi investitori aiuterà a battere la concorrenza della Polonia.

“Per noi si tratta di un investimento strategico, quindi anche dopo un accordo con il Ministro delle Finanze siamo favorevoli effettivamente alla massima misura possibile del contributo dello Stato”, ha detto il ministro dell'Economia Vazil Hudák il 21 luglio, come citato dal newswire SITA. “Questo significa che stiamo parlando fino al 8-9% del totale degli investimenti”.

Hudák non ha identificato il potenziale investitore, ma ha specificato che faceva parte dell'industria automobilistica e che l'investimento vale miliardi di euro e dovrebbe creare migliaia di posti di lavoro.

“Siamo nella fase finale; in cui si sta decidendo tra la Slovacchia e uno più o due altre località”, ha detto Hudák.

La decisione finale è attesa per la fine di settembre.

La Slovacchia è in competizione con la Polonia per un investimento di $ 1,85 miliardi di Land Rover, una divisione della India Tata Motors, ha riferito il quotidiano Pravda. Si prevede di investire circa 3 miliardi di $ in estensione delle capacità di produzione, mentre parte di questo piano riguarda anche la costruzione di un nuovo stabilimento in Europa centrale. Il nuovo impianto dovrebbe dare lavoro a ben 8.000 persone nello stabilimento auto e nella supply chain.

Mentre le classifiche che valutano il contesto imprenditoriale in Europa centrale sono moderatamente favorevoli per la Polonia, gli esperti vedono l'euro e la forza lavoro di qualità come i vantaggi della Slovacchia, ha scritto il Pravda. Lo svantaggio della Polonia è considerato nel debolmente sviluppato settore dell'industria subfornitrice. Da questo punto di vista Jaroslav Holeček, vice-presidente della Slovak Automotive Industry Association (ZAP), ha precisato che già ora ci sono più di 320 subappaltatori dell'industria automobilistica in Slovacchia. La maggior parte di loro si trovano nella Slovacchia occidentale e la loro densità riduce verso l'est del Paese.

Per migliorare le sue possibilità di ottenere l'investimento la Slovacchia ha adottato una legislazione con una corsia preferenziale per rendere più attraente la Slovacchia per i grandi investimenti strategici con questi investitori esigenti di grandi appezzamenti di terreno che siano anche preparati in termini di logistica e di infrastrutture, ha detto Hudák a giugno.

“Abbiamo avuto casi in passato in cui grandi investimenti ci sono sfuggiti, perché purtroppo non ci sono grandi appezzamenti o grandi parchi industriali in Slovacchia”, ha detto Hudák, come citato dal newswire TASR, aggiungendo che la Polonia e la Repubblica Ceca hanno 100-500 ettari pronti a soddisfare tali investimenti.

 

Fonte: spectator.sme.sk

Data: 03/08/2015

Foto: hillmann-carr.com