Flash news


STANDARD & POOR’S MIGLIORA IL RATING A LUNGO TERMINE DELLA SLOVACCHIA AD A+ CON PREVISIONE STABILE

STANDARD & POOR’S MIGLIORA IL RATING A LUNGO TERMINE DELLA SLOVACCHIA AD A+ CON PREVISIONE STABILE


04/08/2015 STANDARD & POOR'S Ratings Services ha alzato i rating stranieri e locali a lungo termine della Slovacchia a A + da A, il 31 luglio 2015. Ha inoltre confermato il rating A-1 a breve termine; con previsione stabile.

Come ragioni del rating, S & P cita riguardo la Slovacchia “un’accelerazione dinamica di crescita, che dovrebbe portare al continuo miglioramento dei parametri di bilancio, in particolare di un gradualmente decrescente onere del debito pubblico e un peso di interesse più basso, rispetto al suo orizzonte di previsione 2015-2018”.

Altri indici a supporto della valutazione sono basso indebitamento esterno della Slovacchia, una forte crescita che sta diventando sempre più su larga scala, e miglioramento delle metriche fiscali. La domanda interna, una ricca componente della crescita, è vista sempre più ad alimentare la più robusta crescita economica che si prevede in media poco più del 3% nel 2015-2018, contribuendo anche ad una riduzione del disavanzo pubblico e del debito, secondo Standard & Poor. Il rating è vincolato da persistenti sfide strutturali per l'economia slovacca, come l'elevata disoccupazione strutturale e giovanile, nonché ampie disparità regionali.

I politici slovacchi stanno continuando a consolidare progressivamente le finanze pubbliche e ridurre l'onere del debito.

D'altra parte, l'agenzia di rating vede ulteriormente alcuni rischi al ribasso per le prospettive di crescita, a causa della forte dipendenza dalle esportazioni della Slovacchia. “In particolare se la ripresa nella zona euro, dove la Slovacchia indirizza la maggior parte delle sue esportazioni, vacilla o se il conflitto tra Russia e Ucraina si intensifica ulteriormente”.

Il disavanzo delle amministrazioni pubbliche nel 2015 è previsto rimarrà al di sotto della soglia del 3%. “Negli anni successivi, prospettive di crescita più forti e, a sua volta, una maggiore assunzione di entrate, daranno respiro al governo a fare meno affidamento sulle misure fiscali non convenzionali”, S & P ha scritto. “Come risultato, ci aspettiamo che il deficit sarà ristretto a meno del 2% del PIL nel 2018”.

Il miglioramento del rating della Slovacchia da parte di S & P è una ricompensa ben accolta per la Slovacchia dopo aver messo le proprie finanze pubbliche in ordine in modo sostenibile, il ministro delle Finanze Peter Kazimir ha dichiarato il 2 agosto, aggiungendo che la Slovacchia ha ora il nono miglior punteggio tra i 19 membri della zona euro.

 

Fonte: spectator.sme.sk

Data: 03/08/2015

Foto: baltic-course.com