Flash news


IL MINISTRO DELLE FINANZE HA ANNUNCIATO LA PROPOSTA DI BUDGET DELLA P.A. PER I PROSSIMI 3 ANNI

IL MINISTRO DELLE FINANZE HA ANNUNCIATO LA PROPOSTA DI BUDGET DELLA P.A. PER I PROSSIMI 3 ANNI


28/07/2015 Sia le entrate di bilancio che le spese sono destinate a scendere il prossimo anno, secondo la bozza del Ministero delle Finanze sul budget della pubblica amministrazione per i prossimi tre anni svelato il 23 luglio.

Le spese totali è previsto che raggiungano 31,8 miliardi di € nel 2016, con ricavi previsti di 30,2 miliardi. Per quanto concerne il 2015, le spese totali dovrebbero essere più basse di quelle preventivate di 770 milioni di €, mentre i ricavi sono previsti essere inferiori di 449,8 milioni, il newswire TASR ha citato la proposta.

Il Ministero si aspetta anche che il deficit di bilancio si riduca di 1,58 miliardi di € il prossimo anno, il quale è una diminuzione dalle cifre del budget di 320,2 milioni. Intanto, il debito pubblico è previsto che scenderà al 53% del PIL nel 2015 per poi scendere ulteriormente al 49,5% del PIL nel 2018.

Il deficit dell’amministrazione pubblica dovrebbe quindi rappresentare l‘1,93% del PIL il prossimo anno, ha scritto il newswire SITA, con il prospetto di una diminuzione a 0,88 % del PIL nel 2017 e a 0,53% del PIL dal 2018. Quest’anno il debito dovrebbe arrivare al 53% del PIL. Se tutti gli obiettivi sono raggiunti, il rapporto debito-PIL dovrebbe scendere sotto il 50% del PIL nel 2018.

La riduzione del deficit e nel debito di Stato slovacco nel 2016 sarà attribuibile ai passi della Banca Centrale Europea (ECB), così come alla migliore riscossione delle tasse, hanno raccontato gli analisti economici al TASR. L’attesa crescita economica e la migliore prognosi macroeconomica dovrebbero risultare in più alti ricavi da imposte, numerosi analisti concordano, aggiungendo, tuttavia, che gli obiettivi di governo riguardo al deficit pubblico potrebbero essere stati anche più ambiziosi. Essi hanno rilevato che il debito Slovacco è stato ridotto tropo lentamente.

 

Fonte: spectator.sme.sk

Data: 27/07/2015

Foto: andreamicalizzi.it